Impianti sportivi: incentivi, detrazioni fiscali e finanziamenti

Indicazioni per beneficiare delle agevolazioni per strutture sportive

Pressostruttura atletica

Rendere più efficiente l’impianto è anche sostituire il vecchio aggregato con soluzioni più efficienti ed ecologiche, risparmiando sui costi in bolletta, riducendo le emissioni inquinanti  e beneficiando in incentivi e agevolazioni fiscali. Blowtherm è pronta a dare il proprio contributo grazie alla nuova gamma di generatori e unità ventilanti con recupero di energia, prodotti di ultima generazione, perfetti per la riqualificazione energetica degli impianti sportivi.

 

Le tecnologie Blowtherm portano fin da subito benefici in termini di efficienza energetica degli edifici:

tecnologia a condensazione energia da fonti rinnovabili distribuzione aria con recupero di energia
Logo Blowtherm
termoregolazione evoluta ERP Ready Ecodesign integrazione con circuiti acqua e freddo

 

Riqualificare energeticamente una struttura sportiva significa agire in modo diverso a seconda delle sue caratteristiche. Bisogna valutare attentamente caso per caso. Per cogliere appieno benefici e incentivi è consigliabile l’implementazione di un sistema integrato che prevede l’utilizzo di più tecnologie.

 

Superbonus (110%)

Novità introdotta dal Decreto-legge 19 maggio 2020 n.34

Associazioni e società sportive dilettantistiche, limitatamente ai lavori destinati ai soli immobili o parti di immobili adibiti a spogliatoi. Requisito vincolante per poter accedere al Superbonus è di poter ottenere un miglioramento dell’efficienza dell’immobile, pari all’aumento di 2 classi energetiche oppure all’ottenimento della classe più alta ottenibile. Questo requisito dovrà essere asseverato da un professionista per mezzo delle Attestazioni di Prestazione Energetica (APE). Lo stesso dicasi per il rispetto dei requisiti richiesti per le apparecchiature e i materiali utilizzati per l’intervento. Per ottenere il Superbonus è possibile scegliere tra tre differenti opzioni: detrazione fiscale, sconto in fattura, cessione del credito. Pratica da gestire con Agenzia delle Entrate, Enea e Commercialista.

 

Finanziaria, ristrutturazioni (65%)

Legge 296/2006. Legge n. 160 del 27 dicembre 2019

Detrazione IRPEF/IRES per interventi di risparmio energetico in più anni. Detrazione per interventi di ristrutturazione edilizia. Possono essere inserite tra le spese detraibili, quelle relative alla progettazione e alle altre prestazioni professionali connesse. La legge 296/2006 prevede, ancora per tutto il 2020, un beneficio fiscale pari al 65% delle spese sostenute per gli interventi di sostituzione parziale o integrale di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di generatori d’aria calda a condensazione che attestino un rendimento termico utile maggiore o uguale della formula: 93+2 log Pn. La pratica è da documentare a Enea.

 

Conto termico 2.0

Decreto 16 febbraio 2016

Per amministrazioni pubbliche e soggetti privati. La riqualificazione energetica delle strutture sportive di proprietà pubblica, comunale o federale, può beneficiare del contributo a fondo perduto del Conto Termico. Per strutture scoperte, come campi sportivi, il Conto Termico è applicabile soltanto se rappresentano la pertinenza esterna di un edificio principale. È previsto l’obbligo di Diagnosi Energetica prima dell’intervento e Attestato di Prestazione Energetica (APE) dopo l’intervento (impianto di riscaldamento di potenza nominale totale ≥ 200 kWt). Gli incentivi del Conto Termico sono cumulabili con tutti gli altri incentivi di natura comunale, regionale, statale e anche europea, fino al 100% di copertura delle spese ammissibili. La pratica va gestita con GSE.

 

Iniziative, bandi degli enti a livello regionale, provinciale, comunale

Legge di bilancio 2020

“Sport Bonus”, “Sport Verde Comuni”, “Sport Missione Comune”, “Ristrutturazioni di impianti sportivi pubblici”

Bandi 2020 Istituto Credito Sportivo. L’incentivo mira a finanziare investimenti in efficienza energetica: risparmio energetico certificato, produzione di energia termica, interventi per uso di fonti rinnovabili. Unico requisito di accesso è la certificazione del risparmio conseguito da parte di un soggetto riconosciuto da Accredia.
Decreto 14 maggio 2019 che assegna i contributi stanziati dal Decreto Crescita in favore dei Comuni, per la realizzazione di progetti di efficientamento energetico e di sviluppo territoriale sostenibile.

 

Come accedere ai benefici

Possono accedere ai benefici committenti privati e pubblici direttamente o con l’ausilio di consulenti

  • Commercialisti
  • Società di servizi energetici (Esco)
    Curano tutte le fasi necessarie all’individuazione, valorizzazione e realizzazione di interventi di miglioramento dell’efficienza energetica. Elaborano un’analisi di sostenibilità economica-finanziaria della soluzione proposta individuando le diverse forme di incentivazione previste dalla normativa vigente.
  • Termotecnici, consulenti energetici e architetti
    Ingegneri, tecnici e consulenti, abilitati e competenti per diagnosi energetiche, progettazione, costruzione, manutenzione e conduzione degli impianti.

 

Fonti ufficiali

https://www.gse.it/servizi-per-te/pa/riqualificazione-energetica/centri-sportivi

https://supportogse.service-now.com/csm

https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/superbonus

https://www.efficienzaenergetica.enea.it/media/attachments/2020/07/28/caldaie_condensazione.pdf

https://www.creditosportivo.it/i-nostri-bandi/

Restate informati sul mondo Blowtherm

Iscrivetevi per essere informati periodicamente su nuovi prodotti, offerte speciali e consigli applicativi

    Ho letto la privacy policy e acconsento alla memorizzazione dei miei dati per la gestione della mia richiesta secondo quanto stabilito dal regolamento europeo per la protezione dei dati personali n. 679/2016, GDPR. *
    Questo sito è protetto da reCAPTCHA, il suo utilizzo è soggetto alla Privacy Policy e ai termini di utilizzo di Google.